| 

chi siamo

Officina del Territorio è un laboratorio politico e sociale nato in seguito alla fuoriuscita di un gruppo di persone dalla lista civica Cambiamo Abbiategrasso.
Uno strappo doloroso ma inevitabile, maturato dopo mesi di disagio e sofferenze personali, riconducibile alla necessità di tornare a relazionarsi in uno spazio di discussione e confronto sereno, orizzontale e disponibile all’ascolto.
La cronaca di quello strappo è facilmente ricostruibile attraverso due documenti contrapposti, interni a Cambiamo Abbiategrasso, susseguitisi nel mese di settembre, consultabili su questo sito nella pagina documenti. Uno propositivo, disponibile al dialogo e a stimolare autocritica, che chiedeva solo di fare un passo indietro per tornare a parlarsi. L’altro, di risposta, perentorio e poliziesco, chiuso e determinato a non lasciare spazio al dialogo o al confronto.
Officina del territorio vuole essere quel passo indietro per recuperare lo spirito originario della straordinaria esperienza delle Coccinelle dove identità diverse si sono confrontate per mesi, suddivise per tavoli di lavoro, realizzando una proposta per la città fuori dalle logiche degli interessi particolari e per il bene comune. Vogliamo tornare a essere quello spazio di partecipazione inclusiva e non esclusiva, aperto a chiunque voglia farne parte, dove individuare problemi e produrre proposte per il bene collettivo della città, senza necessità di apporre marchi o raccogliere consenso per le prossime elezioni comunali o per la carriera politica di chi vi partecipa.
Noi ripartiamo da lì, da quel programma scritto da decine di mani.

Saremo opposizione attenta ma propositiva, disponibili al confronto quando utile ai nostri obiettivi.
Saremo strumento a disposizione di tutti i cittadini che vogliono continuare a confrontarsi su come rendere la nostra città un bel posto dove vivere.

Cronaca del distacco da Cambiamo Abbiategrasso