|  | 

consiglio comunale

Progetto Anas Vigevano-Malpensa: coerenza!

img-responsive

Officina del Territorio ha fin dal suo primo intervento in questo Consiglio Comunale sottolineato come il vecchio progetto Anas relativo al collegamento Vigevano-Malpensa sia obsoleto, sovradimensionato, negativamente impattante sul nostro territorio e quello circostante del Parco Sud e del Parco del Ticino e per ultimo neanche utile a diminuire il problema principale dei nostri territori che è il collegamento con la metropoli milanese.

Oggi sappiamo che il 27 gennaio a Roma si riuniranno le amministrazioni interessate a questa inutile “grande opera” per l’ennesima votazione, sembrerebbe quella decisiva, per decidere del futuro di questo vecchio e devastante progetto.
Da quanto abbiamo appreso dalla stampa nel precedente incontro dello scorso 15 dicembre il progetto in discussione è tornato ad essere quello stralcio del novembre 2014, già ampiamente bocciato dalla quasi totalità dei i comuni, con pochi e insignificanti ritocchi. Questa informazione la si può desumere anche dall’intervento del deputato 5 stelle Massimo De Rosa che in data 20 dicembre, citiamo testualmente, dice: “Un dubbio suffragato anche dal modo in cui sono state nuovamente annunciate come accorgimenti a tutela dell’impatto ambientale strade a raso e gallerie green compliant,dimenticandosi che si trattava di opere già analizzate e discusse fin dal novembre del 2014. Data in cui è stato diffuso il progetto stralcio, ampiamente analizzato e rigettato dalla maggior parte degli enti locali…”

Pare dimenticata, quindi, la riprogettazione dei tratti A (Albairate/Magenta) e B (Albairate/Baggio), ipotizzata dal progetto realizzato da Città Metropolitana ad inizio 2016, riprogettazione, è bene chiarirlo in questa sede, aveva comunque visto Officina del Territorio esprimere la sua forte contrarietà per i motivi sopra citati. Adesso però sembra essere sparita anche questa minima mitigazione, la prova è anche una Conferenza dei servizi mai convocata fino ad oggi.

Quindi stante così le cose la nostra amministrazione il 27 gennaio a Roma, senza se e senza ma, non può fare altro che rispettare la volontà di questo consiglio comunale che in data primo luglio 2015 approvava una mozione che deliberava:

1. DI ESPRIMERE la propria contrarietà in ordine al progetto stralcio dell’opera di collegamento Anas tra Vigevano e Malpensa, così come presentato da Anas stessa
2. DI IMPEGNARE il Sindaco e la Giunta a rappresentare quanto deliberato in tutte le sedi istituzionali.

Non sono ammessi “si sofferti” o altri tentennamenti, lo chiedono i territori con le loro grandi manifestazione di opposizione, lo chiedono le oltre tredicimila persone che hanno sottoscritto la richiesta di sospendere questa demenziale opera, i Parchi sud e Parco del Ticino, l’area Mab dell’Unesco, la petizione che sta per essere ripresentata al Parlamento Europeo dal Comitato No Tang e lo chiede questo Consiglio Comunale, le alternative ci sono e sono state ampiamente descritte e presentate dai Comitati ed esperti, non ci sono scusanti.

Officina del Territorio
Intervento della Consigliera Allesandra Gay (Consiglio Comunale 19.01.2017)

progetto-anas-vigevano-malpensa-coerenza

ABOUT THE AUTHOR